Nibbi - GiRoVagando - passeggiate in montagna

Vai ai contenuti

Menu principale:

Nibbi

La Fauna > Uccelli > Rapaci > Falconidi

(SOTTOFAMIGLIA  MILVINAE)

Gli uccelli appartenenti a questa sottofamiglia hanno caratteristiche  fondamentali che li contraddistinguono come segue : la dimensione del corpo medie, ma il busto corto largo  tarchiato e muscoloso per governare le ali molto lunghe , coda molto lunga e piu' o meno biforcata a seconda delle specie, colorazione simile nei due sessi,   la femmina e' piu' grossa del maschio. La testa grossa, con occhi infossati di  colore giallo chiaro , il collo piuttosto corto, becco ben sviluppato, dritto alla base e  incurvato dalla cera in avanti.  Le zampe sono di colore giallo con dita e artigli poco piu' sviluppati che nelle poiane. Nel loro piumaggio predomina il rossastro o il bruno. Sono uccelli che nonostante le dimensioni notevoli , cacciano prede piccole, deboli e a volte carogne e pesci . Non e' un animale che ama la montagna, ma capita di vederlo in quota, visto che volteggia a grandi altezze alal ricerca di cibo.


Gli appartenenti a questa sottofamiglia  sono :

o Nibbio reale (milvus ictinus)  stanziale e di passo  preferisce le grandi pianure incolte e senza presenza antropica.
o Nibbio bruno (milvus migrans)vive in europa Russia e Asia , si incontra nel nostro paese quando migra verso sud .Preferisce zone con laghi .
o Nibbio bianco (elanus caeruleus) vive in Africa  e asia occidentale e meridionale.Rari avvistamenti nel nostro paese.
o Falco pecchiaiolo ( pernis apivorus) vive in tutta Europa ,Asia ,Africa.Si incontra nei boschi di latifoglie .


NIBBIO BRUNO
Nome scentifico : milvus migrans

Rapace di importanti dimensioni: la lunghezza varia tra i 55 e i 65cm, mentre l'apertura alare va dai 140 ai 150 cm. Il peso dai 600 ai 1000gr. Come per tutti i rapaci la femmina ha più ampie dimensioni del maschio, mentre non esiste dimorfismo sessuale per la colorazione del piumaggio. Il dorso e' di colore uniforme bruno scuro mentre il ventre e' fulvo con striature nere. La testa e' grigio biancastra, con le piume che la ricoprono di forma lanceolata. La cera e le palpebre sono gialle, come i piedi, mentre il becco lungo dai 3.8 ai 4.4 cm, nero come le unghie. La coda e' molto lunga e forcuta ed e' sicuramente la prima caratteristica di riconoscimento per questo rapace quando lo si vede volare. E' presente in Europa come uccello di passo, da marzo ad ottobre, estendendosi fino in Russia ed in  India. In europa si stima una popolazione di circa 88.000 coppie. Sverna in Africa dove e' presente fino alle isole di Capo Verde e fino in Madagascar. In Italia e' abbastanza comune soporattutto nelle vicenanze dei laghi. E' per questo motivo che, pur non essendo un rapace di alta montagna, si è voluto comunque descriverlo, visto che in molte delle nostre escursioni ci affacciamo sul  lago di Como. Nidifica su piante di alto fusto ad una quota collinare, utilizzando nidi di corvidi, le coppie sono generalmente stabili ed entrambi contribuiscono alla costruzione del nido che e' formato da rami secchi, terriccio, ma anche rifiuti che trova, come carte o pezzi di plastica. Si nutre prevalentemente di pesci morti, ma anche di piccoli mammiferi o piccoli uccelli insetti e carcasse di animali morti. E' facile notarlo volare ad alta quota volteggiando a spirale sopra il laghi del nord Italia, in particolare in alto lago di Como nella riserva Regionale di Pian di Spagna e lago di Mezzola, dove nidifica regolarmente ogni anno.    

Torna ai contenuti | Torna al menu var gaJsHost = (("https:" == document.location.protocol) ? "https://ssl." : "http://www."); document.write(unescape("%3Cscript src='" + gaJsHost + "google-analytics.com/ga.js' type='text/javascript'%3E%3C/script%3E"));