Le valanghe - GiRoVagando - passeggiate in montagna

Vai ai contenuti

Menu principale:

Le valanghe

Sicurezza

La valanga o slavina, è un fenomeno del tutto naturale che si verifica quando una massa di neve e/o ghiaccio si stacca da un pendio, si mette in moto precipitando verso valle.
La discesa può essere più o meno rovinosa, se le dimensioni e la velocità diventano importanti, può travolgere qualsiasi cosa incontri nel percorso, dalle persone ai boschi fino a case e paesi.



Ma quando accadono ?
Per semplificare il discorso, accade quando si verificano le condizioni ambientali necessarie, ma non solo purtroppo. Abbiamo imparato ascoltando i telegiornali, che spesso manovre azzardate di sci-alpinisti o escursionisti possono accellerare le condizioni di "rottura" e provocare una valanga, che spesso trova tra le vittime le stesse che la hanno causata.
Le valanghe sono prevedibili ?
SI, si possono prevedere, misurare e quantificare le condizioni ambientali in cui più frequentemente accadono le valanghe. Molte regioni/enti/comunità offrono un servizio di informazione in tempo reale sul pericolo valanghe.
I bollettini valanghe riportano molte informazioni, quella che interessa immediatamente è il livello di pericolo da 1 a 5 (il massimo).
Ma non è sufficiente, bisogna leggere anche le condizioni del manto nevoso, ed infine bisogna sapere che le informazioni sono generiche per la zona, quindi la valutazione sul posto è indispensabile.
Per la valutazione è necessaria esperienza certo, ma anche un minimo di preparazione teorica, che consente di capire dall' ambiente, dal colore della neve, da molti piccoli dettagli se si può attraversare tranquilli un pendio o un traverso.
Inutile dire che in caso di dubbio ... meglio tornare indietro !


Qualche informazione utile trovata in rete:
Libretto "Le Valanghe" a cura dell' AINEVA

Libretto "La Metereologia Alpina" a cura dell' AINEVA
Libretto "I Bollettini valanghe AINEVA-  Guida all' interpretazione" a cura dell' AINEVA

Approfondimenti:
Guida all' utilizzo dei bollettini nivo-metereologici AINEVA
Scala Europea del pericolo valanghe
Glossario dei termini usati nei bollettini


I Bollettini delle Valanghe
I bollettini delle valanghe sono sempre disponibili in internet e nelle varie località sciistiche.
Esiste una classiuficazione europea :

Scala eurpea del pericolo valanghe
Scala
Pericolo
Stabilità
manto nevoso
Probabilità
di distacco
Vie di comunicazione

Indicazioni per sciatori fuori pista ed escursionisti.

5

Molto
Forte
 


Il manto nevoso è in generale debolmente consolidato e per

lo più instabile.

Sono da aspettarsi molte
grandi valanghe spontanee, anche su terreno moderatamente ripido. 
Minaccia acuta. Estesi provvedimenti di sicurezza.  Condizioni molto sfavorevoli. Rinuncia raccomandata. 

4

Forte 

 Il manto nevoso è debolmente consolidato sulla maggior parte dei pendii ripidi.
Il distacco è probabile già con debole sovraccarico 2 su molti pendii ripidi. In alcune situazioni sono da aspettarsi molte valanghe spontanee di media grandezza, e talvolta anche grandi valanghe.

 Buona parte delle zone esposte sono minacciate. In queste zone sono raccomandati dei provvedimenti di sicurezza.  Condizioni sfavorevoli. È necessaria molta esperienza nel giudicare la situazione sul fronte valanghe. Limitarsi a zone moderatamente ripide / attenzione anche alle zone di deposito delle valanga.
3 Marcato  Il manto nevoso presenta un consolidamento su molti  pendii ripidi  da moderato a debole.   
Il distacco è possibile con un debole sovraccarico  soprattutto sui pendii ripidi indicati. In alcune situazioni sono possibili alcuni valanghe spontanee di media grandezza e in singoli casi anche grandi valanghe.


 
Singole zone esposte sono minacciate. In queste zone sono raccomandati a seconda delle circostanze provvedimenti di sicurezza.  Condizioni in parte sfavorevoli. È necessaria esperienza nel giudicare la situazione sul fronte valanghe. Pendii ripidi di quota ed esposizioni indicate sono da evitare il più possibile. 
2 Moderato 
Il manto nevoso è moderatamente consolidato su alcuni pendii ripidi , per il resto è ben consolidato.

Il distacco è possibile soprattutto con un forte sovraccarico sui pendii ripidi indicati. Non sono da aspettarsi grandi valanghe spontanee.   Minaccia da parte di valanghe spontanee poco probabile. Condizioni in buona parte favorevoli. Prudente scelta dell'itinerario, soprattutto sui pendii ripidi di quota e delle esposizioni indicate. 

 1

Debole

 Il manto nevoso è in generale ben consolidato e stabile.
Il distacco è generalmente possibile soltanto con un forte sovraccarico su pochissimi pendii ripidi estremi. Sono possibili solo scaricamenti e piccole valanghe spontanee.
 
Nessuna minaccia  Condizioni in generale sicure. 


Oltre alle informazioni classiche, bisogna considerare le c
ondizioni di sovraccarico:

- forte    (ad es. gruppo compatto di sciatori, mezzo battipista, uso di esplosivo).
- debole (ad. es. singolo sciatore, escursionista senza sci).                                 

Torna ai contenuti | Torna al menu var gaJsHost = (("https:" == document.location.protocol) ? "https://ssl." : "http://www."); document.write(unescape("%3Cscript src='" + gaJsHost + "google-analytics.com/ga.js' type='text/javascript'%3E%3C/script%3E"));